Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
27 gennaio 2012 5 27 /01 /gennaio /2012 13:14

 

candele.jpeg

 

Una candela accesa in ogni casa in ricordo delle vittime del nazifascismo:

 

PER NON DIMENTICARE!!!!

 

PSI MONTELLA 

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
9 gennaio 2012 1 09 /01 /gennaio /2012 19:37

Pubblichiamo volentieri questo pezzo tratto da LA REPUBBLICA ricordando le quasi 400 firme raccolte dalla Sezione Socialista Ferdinando Cianciulli contro il Porcellum.  

“Eletti, non nominati”. Oltre cinquemila tweet in poche ore. Per lanciare un messaggio: “Ci aspettiamo che la Corte Costituzionale consenta il referendum sulla legge elettorale e permetta ai cittadini di spazzare via il porcellum”. Ovvero, una legge elettorale che “ha consentito di avere in Italia un parlamento di nominati e non di eletti dal popolo sovrano”. E’ il “No Porcellum Day”, l’inziativa del gruppo “BastaCasta” che, da ieri, raccoglie in rete commenti e messaggi di migliaia di cittadini. “Non voglio più vedere l’Italia ridicolizzata da un partito azienda”, “via gli imbonitori, sia la gente a decidere”.

“Preferisco preferire”. Una lunga serie di post. Per mettere al centro del discorso pubblico il tema dell’ampliamento della partecipazione democratica. “Senza possibilità di scelta non mi sento un cittadino ma un suddito”, “voglio tornare a esercitare in pieno il mio diritto di elettore”, “i parlamentari devono rappresentare gli elettori e non i capipartito”. Ancora: “Preferisco preferire, sì alle preferenze”, “Basta liste a scatola chiusa”, “sogno un Parlamento senza Scilipoti, La Russa, Gasparri, Cicchitto, Calderoli e Stracquadanio”.

Appelli. E in attesa della decisione della Consulta, il dibattito non accenna a diminuire. Tra i documenti, l’Appello per la Legge Elettorale firmato 111 costituzionalisti. Tra cui gli ex presidenti della Corte, Gustavo Zagrebelsky e Valerio Onida. Qui il testo sul sito di Libertà e Giustizia.

 

Tratto da La Repubblica

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
19 dicembre 2011 1 19 /12 /dicembre /2011 12:37

Ieri nella splendida cornice della Villa de Marco a Montella è stato presentato il nuovo libro di Carlo Ciociola:

 

 

"1861-2011

150° Anniversario dell'Unità d'Italia"

 

La manifestazione ha visto la presenza di un folto numero di partecipanti ed è proseguita con la visita alla mostra allestita, sempre presso la Villa De Marco, sui pittori e la numismatica ripercorrenti le tappe dell'Unità d'Italia.

 

374.JPG

 

 377.JPG

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
18 dicembre 2011 7 18 /12 /dicembre /2011 08:47

17.12.11 Padova Manifestazione Comunità Senegalese


 

 

17.12.11 Firenze Uniti contro il Razzismo - Corteo in movimento


 

Milano manifestazione antirazzista 17 dicembre


Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
17 dicembre 2011 6 17 /12 /dicembre /2011 08:39

INSIEME, ora! Spacciamo... gioia!!!! Giornata ANTIDROGA

 

Domanica 18 in piazza Bartoli, Montella organizza una intera giornata dedicata alla prevenzione e alla lotta contro la droga e l’alcolismo. La Caritas interparrocchiale si è fatta carico, insieme a diverse associazioni e ai giovani di Montella, di questa importante iniziativa. Aiutati dai responsabili della “Comunità Emmanuel” hanno pianificato eventi per creare unità sull’argomento e divertirsi. Saranno presenti esperti e terapeuti per sensibilizzare la popolazione sulla questione. L’evento è pubblico è il suo scopo principale prevede creazione della consapevolezza nella popolazione di questo “cancro” della nostra società che sempre di più assale i giovani, i quali spesso, per timore, vergogna, incapacità, scarsa conoscenza, e con loro le famiglie non sono capaci di affrontare la sfida che li porterà a vincere queste dipendenze. La Caritas quindi, in collaborazione con la comunità Emmanuel, si vuole far carico di assistere tutti coloro abbiano a che fare con questa problematica garantendo l’ASSISTENZA PROFESSIONALE e tutto l’ANONIMATO. 
Info e contatti: donfrancodinetta@virgilio.
it 0827\69325

Programma:
ore 10.00 Animazione in Piazza per tutti
ore 11.00 Santa Messa in S. Maria del Piano
ore 15.00 Animazione in Piazza per tutti
ore 17.30 Informazione e convivialità
ore 19.00 Musica per tutti con gli amici "Battista l'Eco dei Talenti"

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
11 dicembre 2011 7 11 /12 /dicembre /2011 09:05

di Paolo Flores d'Arcais

Centomila firme in 48 ore! E’ un vero e proprio tsunami laico e democratico, quello scatenato dall’appello di MicroMega con cui si esige dal governo Monti che faccia pagare l’Ici anche alla Chiesa. Una cifra così impressionante mi sembra (ma forse ricordo male) non sia stata raggiunta in così poco tempo neppure da appelli lanciati da siti che hanno ogni giorno milioni di visitatori.

Evidentemente questo successo nazional-popolare indica che nel paese è ormai larghissima l’indignazione per i privilegi smisurati e tabù di cui gode tutto ciò che è protetto dalla Conferenza Episcopale Italiana. Forse si tratta anzi del convergere di due motivi di indignazione: la cinica immoralità di una Chiesa che stando ai suoi testi sacri dovrebbe essere dalla parte dei poveri (è più facile che un cammello...) e invece continua a non pagare le tasse, mentre vengono chiesti sacrifici a pensionati che non arrivano alla fine del mese, e la stanchezza che sta virando in rivolta per l’opprimente presenza della volontà clericale in ogni circostanza della vita pubblica, materiale e spirituale, malgrado uno Stato democratico sia tale solo se libero dall’influenza di qualsivoglia Chiesa (lo sapeva già il liberale conservatore Cavour, e in tempi di 150° anniversario varrebbe la pena applicare il suo “libera Chiesa in libero Stato”).

Credo che ogni lettore e navigatore possa perciò dare un contributo formidabile a questo vero e proprio movimento che sta dilagando sul web. Non limitandosi a firmarlo, ma facendo circolare con tutti i mezzi di comunicazione alla portata di ciascuno: facebook, sms, indirizzari e-mail, interventi nei microfoni aperti di trasmissioni radio, messaggi nei blog di trasmissioni televisive...

Il successo dell’appello sta provocando le prime crepe anche nell’establishment cattolico, qualcuno anche parecchio “in alto” si sta domandando se non sia meglio rinunciare a qualche privilegio anziché pagare lo scotto di una ostilità crescente fra gli stessi credenti. La tua partecipazione attiva a questo movimento potrebbe essere decisiva per costringere il governo Monti a cambiare, almeno sul punto Ici/Chiesa, le sue pessime decisioni.

Per firmare vai a:
bit.ly/ici-chiesa

(9 dicembre 2011)

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
10 dicembre 2011 6 10 /12 /dicembre /2011 09:29

Forte emozione mercoledì sera a Montella (Avellino) in occasione del concerto di beneficenza di Andrea Mirò.

Il ricavato della serata sarà devoluto al reparto di Fisiopatologia respiratoria dell’ospedale Monaldi, diretto da Giuseppe Fiorentino, che li utilizzerà per l’acquisto di apperecchiature di supporto ai malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica.

L’iniziativa, per il quarto anno consecutivo, è stata organizzata dall’associazione di volontariato “Autilia Volpe”, presieduta da Yvonne Pizza.

Presenti all’evento i vertici regionali di Aisla, a partire da Antonio Tessitore, giovane di Villa Literno (CE) affetto da Sla, presidente della sezione Aisla di Napoli e Caserta, che ha fatto da tramite tra la locale associazione e il Monaldi.

Tessitore è intervenuto per un breve saluto, letto come di consueto dal sintetizzatore vocale: “Questa serata è importante perché serve a dare speranze ai malati di Sla come me e soprattutto a farci capire che non siamo soli, che c’è  qualcuno che lotta per noi e con noi, per alleviare le nostre sofferenze e migliorare la nostra vita”, ha detto Tessitore, fra la commozione generale, che ha coinvolto anche Andrea Mirò.

 

Tratto da http://informareonline.com

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
9 dicembre 2011 5 09 /12 /dicembre /2011 15:16

Tratto dal Corriere Dell'Irpinia.

 

AVELLINO - Una mobilitazione “socialista” per dare un nuovo ruolo alla politica e al Pd: questo il tentativo di Gerardo Adiglietti che ieri per il secondo appuntamento dopo quello del Samantha Della Porta ha chiamato a confrontarsi i socialisti di tutte le aree e di tutti gli schieramenti. Protagonista dell’evento l’ex ministro Carmelo Conte.

Adiglietti esordisce rivendicando le sue radici.«Vedervi tutti insieme mi commuove» dice rivolgendosi ai compagni del vecchio Psi in sala. 
«Oggi prendiamo atto che è stata sconfitta la politica che declina il proprio ruolo e si affida a tecnici - analizza - Una storia che si ripete e che ha analogie con l’avvento del fascismo e con i fatti del 94». A differenza di allora però, «oggi a sconfiggere la politica sono i poteri forti, le banche, la finanza. La politica si nasconde perché non è capace di coniugare gli interessi generali con la situazione di grave emergenza che c’è». 
La strigliata è a tutti i partiti ma soprattutto al centrosinistra. «Ci siamo attardati a contare le signorine che passavano per Arcore e abbiamo perso di vista la necessità di rilanciare un protagonismo nuovo»
Il suo è un appello a riscoprire quel fermento socialista che permise nella metà degli anni ‘80, col referendum sulla scala mobile, di far vincere la «democrazia partecipata».
Per far questo, sostiene, è anche necessaria una «riforma dei partiti e della politica».
Il Pd in tal senso, è stata una speranza ma poi «ha vinto l’interesse alla conservazione del dualismo Dc-Pci»

Sul partito irpino poi il giudizio è estremamente critico. «Forse soddisfa portare D’Alema all’Irisbus - dice -mi chiedo se ci si prepara a fare tra poco la stessa cosa anche per la Fma». Un po’ come dire: a cosa serve la passerella quando non ci sono risposte alle aziende che chiudono? Il problema insomma è quello dei contenuti della proposta politica. 
Non a caso Adiglietti cita i numeri di recenti sondaggi. «Abbiamo ridato forza al centro che recupera e fatto rinascere una sinistra che non c’era più. Con tutto lo scatafascio che c’è noi acquisiamo solo il 1,7% quando ci si attendevano numeri ben più alti. Persino il Pdl viene dato in crescita».

La bocciatura è sulla linea politica che ovviamente comprende anche il tema delle alleanze. «Non sono per un’apertura al centro - continua - Prima di strizzare l’occhio all’Udc occorrerebbe chiedersi se è quello stesso partito che alleandosi contro di noi ci ha fatto perdere in Molise e oggi governa in Campania. Qualche dirigente del nostro partito dice “scordiamo il passato”. Io dico di no, che non è possibile se prima non ci sono segnali di ravvedimento concreto». 

E poi c’è il tema dei rifiuti sul quale vengono chiamati in causa direttamente De Luca e Fierro
«In provincia il nostro gruppo ha fatto passare il principio della provincializzazione e della società pubblica. Oggi improvvisamente si vota contro e non si sa per quale motivo». Il riferimento al senatore che ha sposato la linea del Pd nazionale è chiarissimo, come è chiaro quello che Adiglietti fa a Fierro: «Si parla di assunzioni a IrpiniAmbiente ma posso assicurare, lavorando in Provincia che non ne è stata fatta alcuna perché ancora devono essere smaltite quelle fatte in questo settore per 20 anni. Altro che carrozzoni...».
Altre stoccate ce ne sono per il «rottamatore» Mancino e per il «senatore per caso» De Luca. Per Adiglietti il Pd dovrebbe ripartire da due soggetti «i socialisti e i giovani». Infine ringraziando Conte per la presenza ricorda la sua storia politica e la triste vicenda giudiziaria che lo ha visto uscire innocente dopo anni:«Poteva fare ben altro e invece ha aspettato in silenzio. I socialisti sono così».

Come Festa che ha lasciato in punta di piedi l’Ato quando «il Pd aveva già il nome del nuovo presidente in tasca. Una vera schifezza». 

Prendono la parola anche il socialista Lino Moscatelli che porta i saluti del segretario Psi Marco Riccio, l’avvocato Francesco Iandolo e il sindaco Giuseppe Galasso. Poi il microfono e le attenzioni passano a Conte che fa un parallelismo. «Il movimento degli indignados - dice - assomiglia a quelli del ‘68. Allora la risposta del Pci fu quella del compromesso storico». Oggi invece la lettura è diversa, come la risposta che non è politica bensì «finanziaria». 
Conte ripercorre gli anni della fine della prima Repubblica quando Occhetto per «abbattere Psi e Dc» e per conquistare il potere propose un’aggregazione vasta. Poi è venuto Berlusconi che «ha impresso un ritmo incalzante» alla trasformazione della politica «dalla democrazia dei partiti a quella del popolo». 

Il difetto del Pd di oggi nasce da un vizio originario quello di aver tentato una «sorta di compromesso storico» senza «aver individuato i principi di fondo e la fetta di società da rappresentare». Per l’esponente socialista il Partito Democratico rimane «una bella scommessa». Per questo il Pd, che regge nel Centro Italia ma è debole nel Sud ha bisogno di una «mobilitazione dei socialisti». Questi, ricorda, in Campania hanno raggiunto in passato anche il 20%. Ecco perché si dice convinto che occorra anche oggi ricercare la«soluzione socialista del Mezzogiorno». 

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
7 dicembre 2011 3 07 /12 /dicembre /2011 17:40

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento
25 novembre 2011 5 25 /11 /novembre /2011 10:41

locandina.jpg

Repost 0
Published by Psimontella - in Eventi e manifestazioni
scrivi un commento

Presentazione

  • : partito socialista montella
  •  partito socialista montella
  • : Partito Socialista Italiano Sezione "Ferdinando Cianciulli" di Montella
  • Contatti

Profilo

  • Psi montella
  • Aderente al Network per il Socialismo Europeo
  • Aderente al Network per il Socialismo Europeo

Testo Libero

Archivi

Link